Obesità: Terapie Invasive

Il pallone intragastrico

Il palloncino intragastrico è un dispositivo in silicone, di forma sferica, che viene posizionato per via endoscopica nel lume gastrico per indurre la perdita di peso attraverso un riempimento parziale dello stomaco che provoca un senso di sazietà. 

Esistono due tipi di palloncino in commercio:
a) BIB: palloncino intragastrico ad acqua (viene riempito con soluzione salina); 
b) Heliosphere: palloncino intragastrico ad aria (viene gonfiato con aria).

Il posizionamento del palloncino intragastrico avviene per via endoscopica, mediante una gastroscopia (cioè tramite una sonda che, attraverso l’esofago del paziente, raggiunge lo stomaco), in sedazione o in anestesia generale. La prima fase della procedura prevede un’attenta indagine endoscopica di esofago e stomaco.



Esclusa la presenza di controindicazioni locali, il palloncino viene inserito vuoto nello stomaco e quindi riempito con soluzione salina o aria a seconda del tipo di palloncino impiegato (BIB o Heliosphere). 

Il periodo massimo di utilizzo per il palloncino intragastrico è di 6 mesi; il sistema va rimosso prima dello scadere di questo periodo.



Anche la rimozione del palloncino intragastrico avviene mediante una gastroscopia, in sedazione o in anestesia generale. Inserito il gastroscopio nello stomaco del paziente si buca il palloncino intragastrico e si aspira il contenuto (soluzione salina o aria).

Una volta svuotato, il palloncino intragastrico viene rimosso dallo stomaco e fatto uscire dalla bocca. 

Il meccanismo d’azione di tale dispositivo è quello di indurre un precoce senso di sazietà dopo l’introduzione del cibo. In tal modo il paziente è indotto a mangiare meno del normale.



Le complicazioni immediate che possono seguire il posizionamento del pallone intragastrico comprendono:

- Reazioni avverse a sedativi o anestetici locali.
- Crampi addominali o disturbi causati dall’aria indotta per la distensione gastrica.
- Dolore o irritazione della faringe conseguente alla procedura.
- Aspirazione del contenuto gastrico nei polmoni.
- Lesioni o perforazioni dell’apparato digerente.


Tra le possibili complicanze tardive derivanti dall’uso del pallone intragastrico vi sono le seguenti:

- Ostruzione intestinale causata dal palloncino: un palloncino non sufficientemente riempito, o che abbia perso una quota considerevole di volume, può transitare dallo stomaco fino all’intestino tenue, per poi procedere nel colon e venire eliminato con le feci. Tuttavia, eventuali restringimenti intestinali, per esempio dovuti a interventi chirurgici pregressi o alla presenza di aderenze, possono ostacolare il transito del pallone e causare una ostruzione intestinale.

- Crampi addominali o disturbi causati dall’aria indotta per la distensione gastrica.
- Ostruzione esofagea: una volta riempito all’interno dello stomaco, il pallone intragastrico può retrocedere nell’esofago. In tal caso si procede alla rimozione per via chirurgica o endoscopica.

- Disturbi a livello gastrico, sensazione di nausea e vomito dopo il posizionamento del palloncino e durante il periodo di adattamento del sistema digerente alla sua presenza.
- Nausea e vomito persistenti: le cause possono risiedere in una irritazione diretta della mucosa gastrica o in un blocco dello svuotamento gastrico dovuto al pallone.


-Senso di pesantezza addominale.
-Dolori addominali o dorsali, sia permanenti che ciclici.
-Reflusso gastro-esofageo.
-Influenza sulla digestione dei cibi.
-Blocco del transito alimentare nello stomaco.

-Lesioni della mucosa dell’apparato digerente causate da contatto diretto con il palloncino, da uso improprio delle pinze da presa o da un aumento della secrezione gastrica. Ciò può portare alla formazione di ulcere accompagnate da dolore ed emorragia o persino da perforazione gastrica.

-Il vomito ripetuto (4-5 volte al giorno) dopo la dimissione è spesso sintomo di intolleranza del paziente nei confronti del dispositivo e spesso determina la rimozione endoscopica anticipata dello stesso.


Fattori quali perdita del senso di sazietà, aumento dell’appetito e/o aumento di peso, possono indicare uno svuotamento del pallone; in questi casi è pertanto necessario effettuare un controllo mediante esame endoscopico.

DietTube® è un marchio registrato internazionale ed è Patent Pending USA | Norme di utilizzo del sito di Diet Tube